Fermo

Macerata: bloccato, fa saluto fascista

Il responsabile delle sparatorie segnalate oggi a Macerata è stato bloccato in piazza della Vittoria, dinanzi al Monumento ai Caduti. E' un italiano, Luca Traini, ed ha ammesso il fatto. Alla vista degli agenti ha fatto il saluto fascista, poi è fuggito a piedi verso la gradinata del monumento, gettando via alcuni indumenti mettendosi sulle spalle una bandiera tricolore, poi è stato preso. La pistola l'aveva lasciata in macchina. Si è saputo intanto che tra i feriti ci sono due persone di colore e che l'auto, dopo il raid in città, si stava dirigendo verso la zona in cui è stato trovato il corpo smembrato di Pamela Mastropietro, chiuso in due trolley. Nei giorni scorsi sulla pagina facebook di Alessandra Verni, madre di Pamela Mastropietro, erano stati molti i post di odio contro gli immigrati e le persone di colore, alcuni dei quali invocavano la pena di morte.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie